Verso il social marketing

Nel turismo il marketing non è stato mai considerato uno strumento strategico da integrare con le altre attività di management; oggi invece più che mai le parole chiave per un marketing efficace sono proprio strategia e pianificazione. Senza strategia non si ottengono risultati e lo stato dell’arte del turismo italiano è abbastanza esplicativo a riguardo. Si ha inoltre l’abitudine ad effettuare azioni sporadiche, saltuarie di promozione e pubblicità, senza una precisa programmazione e pianificazione, pretendendo di ottenere risultati immediati e  duraturi.

La pubblicità può portare un successo veloce ma momentaneo; solo la perseveranza e la pazienza consentono di andare oltre, di raccogliere i frutti del proprio lavoro, assicurandosi un ritorno dei propri investimenti interessante. Infatti, è proprio la presenza costante a risvegliare nella mente del consumatore la familiarità, l’abitudine e a consentire la creazione di un rapporto di fiducia, vero motore di ogni decisione di acquisto. Ed è proprio a questo che bisogna puntare, ossia alla costruzione di relazioni con i clienti, di rapporti di fiducia.

Oggi, questo processo si concretizza sui social network, dove l’utente di sua spontanea volontà racconta e condivide la sua esperienza turistica, esprimendo le sue opinioni.

L’obiettivo quindi è stimolare la conversazione, stabilire delle relazioni con i potenziali clienti, farsi conoscere, aumentare la propria notorietà e visibilità. In questo senso, il social marketing risulta senz’altro molto efficace: sfruttando la ‘teoria della lunga coda’, arriva a nicchie difficilmente raggiungibili altrimenti. Inoltre, grazie alla sua notevole capacità di penetrazione permette di stimolare la conversazione all’interno di tribù e community diffondendosi in modo capillare, creando un effetto virale.

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.