Oggi, il secondo coaching in Val di Susa

Questa sera, mercoledì 3 giugno, alle ore 20.45, si svolgerà presso la sede della Comunità Montana di Bussoleno, il secondo incontro del percorso di lavoro, volto a creare un Piano Marketing per la destinazione Val di Susa.
Come nell’incontro precedente, il workshop prevede una parte di attività di formazione, cui farà seguito un momento di condivisione, dove gli amministratori saranno chiamati a partecipare attivamente, portando nuove idee e stimoli.

Bruno Bertero, amministratore delegato di Four Tourism, guiderà ancora una volta i partecipanti in questo percorso.
Questa sera si parlerà di destination marketing: partendo dall’analisi del modello DMS (Destination Marketing System), si approfondirà l’aspetto legato allo sviluppo dei prodotti, al marketing e alla comunicazione.
Per ognuno dei temi, saranno illustrati nel dettaglio i relativi ambiti operativi e i principi da seguire per muoversi sul mercato in modo efficace.

Successivamente, sarà affrontata la promocommercializzazione, definendone caratteristiche e specifiche, gli obiettivi, i benefici per la destinazione e i vantaggi per i diversi attori del territorio, esaminando l’evoluzione oggi nell’era del web e quindi le nuove potenzialità.
Il punto è infatti arrivare a comprendere come in pratica si vende oggi una destinazione sul mercato, individuandone gli strumenti più efficaci. A tale scopo, saranno illustrati, uno ad uno, gli strumenti operativi B2B e B2C, attraverso anche la presentazione di interessanti best case, nazionali ed internazionali.
Obiettivo è fornire agli amministratori le tecniche, le conoscenze e gli strumenti per arrivare a formulare una strategia di marketing mix integrato, al fine di realizzare un Piano Marketing efficace, completo e competitivo.

Terminata la prima fase di formazione, la parola passa ai partecipanti per condividere spunti e riflessioni contestualizzate al territorio in relazione a quanto esposto.
Durante questa fase di condivisione, si lavorerà per trasformare i prodotti turistici, individuati nello scorso incontro, in experience, ossia definendo quali sono le esperienze che la Val di Susa è in grado di offrire ai viaggiatori.
Infine, gli amministratori saràanno chiamati ad effettuare un ulteriore step che prevede la trasformazione dell’experience in offerta turistica, ipotizzando la realizzazione di diversi club di prodotto.
La sessione si concluderà con una sintesi degli interventi.

Quali saranno le experience che i turisti potranno vivere nella Val di Susa?

Google

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.