Linee strategiche ed obiettivi del turismo nella programmazione europea 2020

Il tema della Programmazione Europea 2020 è un tema molto interessante che rappresenta una grande opportunità che gli operatori turistici, i consorzi e gli enti privati e pubblici del nostro Paese devono saper cogliere e sfruttare al meglio. Tuttavia, è un argomento complesso ed articolato di cui, non a caso, abbiamo già parlato a fondo nel numero 22 del nostro ‘Destinations & Tourism’.

In questo post, vogliamo riproporvi ed evidenziare quelle che sono le linee strategiche specifiche e gli obiettivi legati al turismo.

Il turismo, così come la cultura, sono due ambiti ancora poco sfruttati rispetto al loro valore potenziale e nella Programmazione Europea vengono accomunati e trattati congiuntamente nel Quadro Strategico Comunitario, in linea con le linee strategiche di Europa 2020 focalizzate sulla crescita (intelligente, sostenibile, inclusiva).
Il turismo deve essere quindi:
sostenibile: il quadro d’azione europeo mira soprattutto a favorire la prosperità del turismo in Europa, ma deve anche rispondere a preoccupazioni sociali, di coesione territoriale come pure di protezione e valorizzazione dei patrimoni naturali e culturali
inclusivo: il turismo contribuisce anche indirettamente a rafforzare il sentimento di cittadinanza europea favorendo i contatti e gli scambi tra cittadini, oltre le differenze di lingua, cultura e tradizioni

Quali sono gli obiettivi europei per il turismo?
Ecco cosa prevede il nuovo quadro d’azione Turismo 2020:
Stimolare la competitività del settore turistico in Europa: promuovendo una diversificazione dell’offerta turistica, sviluppando l’innovazione nell’industria turistica, migliorando le competenze professionali, incoraggiando un prolungamento della stagione turistica, consolidando la base di conoscenze socioeconomiche sul turismo
Promuovere lo sviluppo di un turismo sostenibile, responsabile e di qualità
Consolidare l’immagine e la visibilità dell’Europa come insieme di destinazioni turistiche sostenibili e di qualità
Massimizzare il potenziale delle politiche e degli strumenti finanziari dell’UE per lo sviluppo del turismo

Le linee europee 2014 -2020 per il turismo, che trovano poi espressione concreta in programmi specifici, intendono inoltre favorire:
l’accessibilità turistica a chi non può viaggiare sia per motivi economici sia per motivi fisici, ossia i disabili;
i senior: la popolazione europea sta invecchiando e quindi a livello turistico sarà sempre più necessaria un’offerta legata alle persone anziane, con necessità specifiche;
–  la destagionalizzazione: per dare continuità all’economia di quei Paesi che si basano sul turismo, creando posti di lavoro;
il turismo culturale: per creare e diffondere proprio attraverso il viaggio il sentimento di cittadinanza europea, un’identità comune più sentita e condivisa.

Di fatto, queste linee riprendono quelle generali enunciate nella Strategia Europa 2020.

Obiettivo è migliorare la vita dei cittadini più svantaggiati in Europa, consentendo quindi alle persone che non potrebbero permettersi di viaggiare di visitare località turistiche in Europa. Viaggiare è infatti un diritto di tutti i cittadini europei e in questo modo si favorisce anche uno scambio culturale per creare il sentimento di cittadinanza europea. Oggi, più che mai le vacanze rappresentano un modo per allargare i propri orizzonti mentali e fisici, per osservare la propria vita da una prospettiva diversa, oltre che un’occasione per allontanarsi dai problemi della vita quotidiana. Inoltre, in questo modo si darebbe un sostegno alle economie locali, colmando i periodi di vuoto della bassa stagione, favorendo la destagionalizzazione, dando una maggiore continuità alle attività e creando posti di lavoro.

A questo punto non resta altro che agire ed elaborare progetti realmente efficaci in grado di portare benefici tangibili alla crescita del turismo delle destinazioni italiane.

Google

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.