Le quattro coordinate per riposizionare la destinazione turistica

Prima di procedere nel processo di riposizionamento e di rilancio di una destinazione turistica è necessario fare una premessa importante: per reinventare con successo una destinazione bisogna partire dal punto di vista del cliente.

I punti salienti di una strategia operativa devono concentrarsi su quattro fronti: il prodotto, il cliente, la concorrenza e la percezione-immagine della destinazione nel mercato.

Il primo step della metodologia prevede necessariamente di partire dall’analisi:

  • della situazione attuale per comprendere con precisione il posizionamento della destinazione;
  • dell’ambito competitivo nel quale la destinazione opera;
  • dei potenziali clienti, ossia cosa vogliono, cosa cercano e perchè ci scelgono;
  • del marketing plan, per capire cosa non va e perchè i risultati non sono quelli sperati.

Una volta effettuate queste analisi, si può poi procedere ad elaborare un piano di riposizionamento che preveda o di creare nuovi prodotti turistici in accordo con il mercato oppure di ridisegnare quelli già esistenti per renderli più competitivi.

Il secondo step è rafforzare l’identità e la personalità della destinazione, a partire dalla differenziazione: non si tratta di una questione di comunicazione o di grafica ma di percezione.

Il terzo step è lavorare sulla promocommercializzazione, tenendo conto che si dovrà agevolare il potenziale turista, rendendogli facilmente accessibili le informazioni sulla destinazione, sui suoi prodotti ed offerte, e facilitandolo nella prenotazione.

Il quarto step riguarda il marketing e la promozione, ossia pianificare azioni per comunicare in modo adeguato e in forma innovativa la destinazione, ma soprattutto, quello che è più importante, comunicare la sua differenza rispetto ai competitor e la sua attrattività, in modo tale che il mercato la percepisca come adeguata alle proprie richieste.

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.