Il viaggio inizia dall’accoglienza turistica

Oggi, Bruno Bertero, destination manager di Four Tourism, partecipa al Like Tourism di Ancona con due diversi interventi.

Nel primo, alle ore 12, “Destination Management. Il viaggio inizia dall’accoglienza” illustra attraverso la presentazione di interessanti best practice internazionali, la profonda trasformazione delle modalità di promozione e accoglienza turistica di una destinazione. Già perché oggi l’accoglienza per essere veramente efficace deve essere innanzitutto promozione attiva del territorio, meglio se fatta dai turisti stessi.
Se fino a ieri infatti il turista era uno semplice spettatore oggi invece vuole essere l’indiscusso protagonista. Non solo durante la fruizione della sua vacanza ma anche prima nella fase di pianificazione e dopo partecipando attivamente alla promozione delle destinazioni visitate, contribuendo alla diffusione di informazioni, consigli e suggerimenti.
E i dati, non a caso, ce lo confermano.
89 turisti su 100 dichiarano di essere influenzati dalle recensioni di altri viaggiatori mentre solo 44 turisti su 100 sono influenzati dalle offerte.
Il 56% dei turisti è influenzato dai consigli di parenti e amici; il 39% dalla TV e il 30% dalle riviste.
Il 69% dei turisti trova ispirazione online via smartphone e ben il 38% prenota direttamente attraverso il proprio dispositivo mobile.
Il 50% dei turisti utilizza lo smartphone durante il proprio viaggio e il 37% lo utilizza anche dopo, per attività collegate al viaggio realizzato.

Questo scenario inevitabilmente impone alle destinazioni di cambiare radicalmente le proprie modalità di promozione e con esse anche il sistema di accoglienza turistica. Se infatti fino a ieri ci si limitava ad informare il turista oggi invece bisogna puntare a coinvolgerlo, sfruttandone l’alto potenziale. È essenziale trasformare l’accoglienza turistica, seguendo l’evoluzione del mercato, adottando gli strumenti oggi disponibili, in modo tale riuscire a soddisfare le esigenze dei nuovi turisti, così come già stanno facendo molte destinazioni internazionali.

Nel secondo intervento, alle ore 16, “Destinazione Italia: perché non siamo più la meta sognata dai turisti?”, dal titolo volutamente provocatorio, Bertero intende, partendo dall’evoluzione del modello di domanda che con sé ha cambiato inevitabilmente anche il concetto di destinazione turistica, analizzare gli attuali trend del turismo portando anche in questo caso a testimonianza interessanti best practice internazionali.
Attraverso proprio l’analisi di queste ultime, Bertero illustrerà quello che stanno facendo i nostri competitor in termini di strategie di prodotto, promozione branding.
E se quindi, da un lato, si può dare libero sfogo alla fantasia, scegliendo le soluzioni più efficaci in base ai propri mercati di riferimento e alle proprie potenzialità, dall’altro, bisogna fare attenzione a non trascurare l’elemento chiave cui è legato in modo indissolubile il successo di queste iniziative, ossia il coinvolgimento e la centralità del turista.

Google

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.