Il futuro degli hotel? È social!

Internet e il web 2.0 non risparmiano nessuno. Insieme alle destinazioni turistiche e alle agenzie di viaggi, anche gli albergatori sono chiamati ad innovarsi e ad adottare i nuovi strumenti e i nuovi canali digitali per promuoversi sul mercato.

La rete infatti offre interessanti opportunità per gli hotel, per posizionarsi sul mercato, per creare una propria community di fan, per la brand reputation, per sviluppare engagement e non ultimo per adottare nuove tecniche di vendita efficaci e mirate. Si tratta delle nuove tecniche di posizionamento sui motori di ricerca e di social media marketing, ad oggi indispensabili per chi vuole essere competitivo e incrementare le proprie prenotazioni.

Ma non solo: la corsa verso il mobìle e verso tutti i dispositivi mobili è in continua ascesa. Secondo infatti uno studio elaborato dalla Forrester Research, entro il 2017 ben il 50% delle prenotazioni alberghiere sarà effettuato proprio dal mobìle. Questo significa che sarà essenziale per gli alberghi essere in linea con questo nuovo comportamento dei clienti, iniziando innanzitutto a rendere il proprio sito ‘navigabile’ da mobile, ossia ‘responsive’.

In questo contesto giocheranno un ruolo sempre più incisivo le immagini e soprattutto i video, in quanto il contenuto visual è quello prediletto dagli utenti. Secondo recenti sondaggi l’81% di chi prenota via web ha consultato prima il materiale video degli alberghi proprio perché consente una migliore visualizzazione del prodotto e favorisce il coinvolgimento dell’utente. Non a caso, si parla sempre più spesso di ‘video engagement’, proprio per la naturale capacità dei video di stabilire un contatto diretto e profondo con chi li guarda. Canali quindi come You Tube, Vimeo, Instagram, Pinterest devono essere integrati in un’efficace strategia di social media marketing.

Un approccio social, reale e continuativo rappresenta quindi l’unica strada percorribile dagli alberghi per incrementare le proprie vendite e prenotazioni, proprio perché permette di costruire rapporti solidi con i propri clienti, che sappiamo essere ormai sempre più volubili ed infedeli, iperstimolati da un mercato altamente competitivo ed affollato. Oggi, la chiave del successo risiede proprio nel dialogo e nelle conversazioni che un albergatore riesce ad instaurare con i propri clienti. È lì che si gioca la differenza.

Il futuro quindi senza dubbio impone agli alberghi di definire strategie social, in modo tale da potersi raccontare attraverso l’attivazione di questi canali, assumendo un volto umano, e diventando così tangibili per gli utenti. È importante non esagerare con le offerte promozionali e i messaggi marcatamente pubblicitari perché obiettivo della comunicazione social è un altro. È suggerire, informare, condividere: gli alberghi devono guadagnarsi la fiducia degli utenti, diventando dei riferimenti autorevoli e credibili non solo in relazione alla propria struttura ma all’intero territorio, perché un utente non sceglie solo un hotel ma anche un luogo.

Per chi fosse interessato ad acquisire le tecniche e le conoscenze per essere presenti in modo efficace sui diversi social media così come per costruire offerte commerciali competitive per il web, vi ricordiamo che dal 17 al 19 marzo prossimo si svolgerà a Torino il corso dedicato di ‘Seo e Social Media Marketing per Hotel’.

3 giornate di full immersion, acquistabili anche separatamente, a secondo di quello che più vi interessa approfondire.

Per maggiori informazioni visita il nostro blog o contattaci a: info@becommunitymanager.it

 

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.