Formazione a Lavarone: il prodotto turistico e l’animazione territoriale

Le destinazioni turistiche, soprattutto quelle piccole, che non hanno un prodotto differenziato, oggi fanno fatica a reggere il peso della competizione e dell’innovazione continua. È necessario trovare nuove soluzioni e nuove modalità per tornare a essere competitivi sul mercato. Proprio in quest’ottica, si inserisce la formazione per gli operatori dell’altopiano di Lavarone, organizzata da TSM: l’obiettivo è ritrovare motivazioni per agire e individuare possibili percorsi di sviluppo e nuove capacità progettuali.

Bruno Bertero, destination manager di Four Tourism, oggi interverrà per parlare del prodotto e dell’animazione territoriale. Il prodotto infatti ricopre un ruolo sempre più centrale nelle strategie turistiche degli ambiti territoriali: è il mercato che impone di costruire proposte riconoscibili dal cliente e capaci di generare valore aggiunto. D’altra parte, i casi di successo insegnano che alla base di un buon prodotto c’è il territorio e l’esperienza che sul territorio può vivere un turista. In questo contesto, diventa particolarmente importante la capacità degli attori locali di coordinarsi per creare prodotti e servizi coerenti e integrati, capaci di sollecitare l’interesse dei turisti e di garantirne la soddisfazione.

La capacità di “fare prodotto” costituisce oggi la principale sfida per le destinazioni che devono passare da un’attitudine passiva (accoglienza del turista in loco e risposta ai suoi bisogni elementari) ad una proattiva, proponendo un’offerta coerente con il proprio territorio e con i mercati cui ci si rivolge.

Google

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.