Fino a che punto il brand può servire per la promozione turistica?

Oggi, quando i turisti decidono di fare una vacanza hanno molte possibilità di scelta. E questo è dovuto al fatto che ogni giorno ricevono stimoli e input dai diversi brand turistici, indipendentemente che si tratti di destinazioni, hotel, Ota o  altri operatori. Ogni giorno, infatti, tutti tentano di catturare la loro attenzione, lottando per poche briciole di tempo.
Perché attirare l’attenzione dei potenziali turisti è infatti ogni volta sempre più difficile. Emergere, differenziarsi, riuscire a stabilire un contatto è un lavoro veramente arduo e complesso.

E allora cosa bisogna fare? Sono molti gli esperti che in questo senso elargiscono consigli e illustrano tecniche di comunicazione innovative su cosa fare e non fare, su quello che funziona e quello che non funziona.
Ma la realtà è che per ottenere l’attenzione dei turisti c’è solo un modo: emozionarli, ossia è necessario far percepire loro che la destinazione o azienda turistica sarà in grado di fare vivere loro emozioni uniche.

Oggi, infatti, la comunicazione in sé non basta più così come la comunicazione del brand. Siamo nell’epoca del marketing dei contenuti, della iper-personalizzazione e della capacità di saper comunicare nel momento giusto, con il messaggio appropriato. E per fare questo il brand, il logo, il marchio non servono.

Nell’era del turismo digitale, infatti il brand, inteso come marchio o logo, non ha molta utilità. Quello che serve è il nome della destinazione, dell’hotel, dell’attrattiva. È quella che si chiama l’identità o la digital identity. Un nome che deve trasmettere personalità, carattere, attributi e soprattutto fornire indicazioni sulle esperienze che i turisti potranno vivere.

Se vuoi leggere l’intero articolo pubblicato sul blog di TTG, The Matador, clicca qui!

Tags :

Comments 1

  1. Alessandro Innocca

      |   reply

    Sono d’accordo con te su quello che deve trasmettere un logo ed un brand, il prblema e sempre capire la qualità .. Oggi per un servizio di qualità turistica sono fondamentali due cose un ottima agenzia di consulenza nel Marcketing Turistico che sappia comprendere in forma più ampia il fenomeno del web..

    Con questo voglio dire che le strutture che lavorano nel turismo debbono fidarsi del Marketing Turistico, che a sua volta deve obligatoriamente essere supportato dalla qualità turistica offerta. p Alessandro Innocca guida turistica di Roma

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.