Al via, il primo incontro del percorso di lavoro per la Val di Susa

Questa sera, mercoledì 27 maggio, alle ore 20.45, si svolgerà presso la sede della Comunità Montana di Bussoleno il primo incontro del percorso di lavoro dedicato agli amministratori del territorio, volto alla costruzione del Piano marketing partecipato per la destinazione Val di Susa.

Partendo da un’attività di formazione, si arriverà al momento di condivisione, dove i presenti saranno chiamati a partecipare attivamente, portando nuove idee e stimoli. Bruno Bertero, destination manager di Four Tourism, guiderà gli amministratori nelle diversi fasi di lavoro che, in questo primo appuntamento, saranno incentrate sulla costruzione del prodotto turistico per la destinazione.

Nella prima parte, dedicata alla formazione, quindi si inizierà dalla definizione di prodotto turistico e di prodotto-destinazione per arrivare a comprendere, attraverso l’illustrazione di interessanti best case nazionali ed internazionali, come di fatto oggi si costruisce un prodotto di successo in grado di rispondere alle esigenze dei nuovi turisti.
Per riuscire a posizionarsi in modo competitivo sul mercato attuale, è infatti necessario creare intorno alle risorse principali un sistema efficace di attrazioni e servizi complementari, in modo tale da concretizzare e strutturare le risorse del territorio in un portfolio prodotti appetibile e di interesse per il proprio pubblico di riferimento.

E questo in pratica cosa significa?
Vuol dire costruire servizi esperienziali ad alto valore aggiunto che facilitino la fruizione del territorio, mettendo a sistema le risorse e i servizi trasversali all’economia locale e trasformandoli in prodotti turistici.
E tutto questo senza dimenticare di valorizzare la componente umana, adattando l’offerta e i canali di promozione e comunicazione ai diversi target e mercati.
Un prodotto infatti non può essere costruito né pensato senza avere bene chiaro il target di riferimento cui ci si intende rivolgere.
Oggi, la segmentazione e la personalizzazione sono infatti due fattori imprescindibili: i turisti cercano sempre più prodotti su misura, ed è per questo che è necessario individuare quali sono i veri clienti della destinazione Val di Susa, prima di compiere qualsiasi azione o anche solo prima di parlare di prodotti e servizi turistici.

Terminata la parte formativa, seguirà il momento di condivisione e partecipazione attiva: gli amministratori dovranno esprimere la propria opinione circa le risorse da valorizzare, i servizi da implementare o da introdurre, al fine di costruire un portfolio di prodotti in funzione dei target individuati come prioritari e strategici.

Quale sarà quindi il futuro turistico della Valle di Susa? Quali sono i prodotti con cui si intende posizionare la destinazione sul mercato turistico attuale?

Google

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.