A Lignano, presentato il Piano del Turismo del Friuli Venezia Giulia

È stato presentato oggi a Lignano Sabbiadoro il nuovo Piano del Turismo 2014-2018 del Friuli Venezia Giulia, elaborato da Four Tourism.

Si tratta della prima tappa di un percorso più lungo che sarà realizzato per presentare ad amministratori e operatori le linee strategiche per il turismo e per raccogliere elementi utili al fine di ottimizzare il Piano, dato che oggi non è possibile pensare allo sviluppo del territorio se non in un’ottica di stretta sinergia tra la PA e gli operatori, valorizzando le reti di impresa.

Josep Ejarque ha presentato in modo dettagliato il Piano, contestualizzando le strategie adottate con la realtà del turismo attuale. Oggi, infatti lo scenario è profondamente cambiato così come sono cambiate le abitudini di viaggio: l’85 % dei turisti sceglie la propria meta in rete e, in un universo come il web, la competitività e l’attrattività sono requisiti essenziali per orientare tale scelta. È quindi indispensabile delineare un prodotto destinazione che sintetizzi in sé tutte le potenzialità del territorio. Occorre dunque stimolare l’imprenditorialità e la professionalità delle imprese, proponendo servizi innovativi che valorizzino il turismo come esperienza unica.

Ed è per questo che il Friuli Venezia Giulia deve sapersi proporre con autenticità per la sua bellezza e per le caratteristiche della sua gente, valorizzando le eccellenze esistenti. Basta con i prodotti di massa e generici.

Il Piano del Turismo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia valido per il 2014-2018 identifica la Regione come una destinazione turistica ‘slow’, in grado di offrire diverse possibilità di turismo altamente tematico e per questo ad alto valore aggiunto.

Punto nevralgico del Piano è la condivisione: le strategie adottate infatti dovranno essere condivise con gli operatori proprio per consentire lo sviluppo di una visione integrata, aperta ai cambiamenti, trasversale tra i diversi settori economici e flessibile, in grado di soddisfare la domanda, permettendo così al turista di vivere un’esperienza memorabile sul territorio.

Al termine della presentazione è seguito un dibattito che ha permesso di raccogliere elementi dei quali sarà tenuto conto nella stesura finale del Piano, secondo una visione ‘bottom up’.

Google

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.