8 consigli per creare un post perfetto

Oggi, nell’era del web 2.0 e oltre, si parla sempre – ma mai troppo! – dell’importanza dei contenuti e soprattutto dell’importanza di creare e distribuire contenuti di qualità, pertinenti e in linea con il canale in cui vengono pubblicati.

Come deve essere quindi il post perfetto?
Ovviamente, ciascun social network ha le proprie regole e caratteristiche ma ci sono alcune linee guida generali da seguire per migliorare le proprie performance in rete.
Ecco, a seguire, 8 semplici suggerimenti, da mettere in pratica subito.

Utile
I post di maggior appeal sono quelli che offrono informazioni. Trattandosi di piattaforme social, è essenziale creare post, senza svelare tutto il contenuto della news che si intende diffondere ma rivelando soltanto quel che basta per incuriosire e indurre gli utenti a cliccare per saperne di più, guidandoli quindi verso il blog o il sito della destinazione o azienda turistica.
Call to action
Strettamente correlato al primo, è fondamentale assicurarsi che sia ben chiaro all’utente cosa gli viene richiesto, in modo tale da guidarlo a compiere l’azione desiderata. Se per esempio si condivide un link è bene che sia ben visibile e che il post sia realmente in grado di incuriosire al fine di garantire un alto numero di conversioni.
Non dimenticare di utilizzare Bit.ly, in modo tale da poter analizzare quanti utenti vi cliccano e quanto traffico effettivo genera (in particolare per Twitter).
Visual
Oggi, i contenuti visual sono fondamentali, in quanto catturano l’attenzione degli utenti, in modo immediato e senza fatica, proprio perché sono percepiti fino a 50 volte più velocemente di un testo scritto. Non a caso, i post con fotografie pubblicati su Facebook ottengono in media il doppio dei like rispetto a un qualsiasi altro messaggio.
Le dimensioni ideali di un immagine sono 800×600.
Mobile friendly
La diffusione dei dispositivi mobile è in continua crescita e oltre il 70% degli utenti visualizzano i contenuti dal proprio smartphone. Nel 2016, il numero di utenti che accede ai social media tramite mobile è incrementato rispetto al 2015 del +17%, ossia di ben oltre 283 milioni di persone. Questo significa che è importante che i post abbiano una grafica semplice, in modo tale che siano facilmente visibili da mobile.
Presenza
È importante pubblicare i post non solo quando le destinazioni o aziende turistiche lo ritengono opportuno ma quando effettivamente il pubblico è in ascolto, in modo tale da assicurarsi il maggior grado di engagement.
Interazione
I social media per definizione si basano sulla condivisione, sull’interazione e sul dialogo: questo significa che le destinazioni e le aziende turistiche devono essere presenti ed attive, rispondendo ai commenti, ringraziando per l’attenzione e attivando vere e proprie conversazioni, al fine di costruire relazioni solide e durature.
Grammatica
È importante non sottovalutare l’importanza di una corretta proprietà di linguaggio e dell’ortografia. Anche se siamo sul web e sui social media che consentono senz’altro un uso più libero delle parole, questo non autorizza le destinazioni e le aziende turistiche a scrivere in modo non appropriato.
Meglio evitare sincopi, abbreviazioni, maiuscole, sigle, emoticons.
Utilizzare gli hashtag
Oggi, la maggior parte dei social network li utilizza (Facebook, Twitter, Google+, Instagram,..). Si tratta di uno strumento molto utile che se usato correttamente è in grado di incrementare la penetrazione del post, raggiungendo un audience più ampia e sicuramente interessata all’argomento.

Tags :

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.